SAN LORENZO

Originariamente era intitolata a San Pietro Apostolo e forse venne realizzata sui ruderi di un nuraghe; era il fulcro religioso di una domo situata nelle pertinenze della villa di Addes, capoluogo della Curatoria di Costa de Valles, la cui parrocchia era dedicata a Santa Maria, chiesa ormai scomparsa. La domo, che apparteneva al monastero di San Nicola di Truddas, nel cui condaghe è segnalata più volte, venne abbandonata tra la fine del Duecento e l'inizio del Trecento, mentre il villaggio vero e proprio scomparve poco prima del 1360, spopolato a causa delle interminabili guerre e pestilenze che all'epoca affliggevano la Sardegna. 
Nel 1831 fu rinvenuto all'interno dell'edificio religioso, un sigillo, parte dell'atto di donazione concessa dal giudice di Torres, Barisone II de Lacon Gunale, alla citata congregazione religiosa
Agli inizi dell'Ottocento, fu smantellata in parte per la costruzione della nuova parrocchiale del vicino borgo di Rebeccu e solo nel 1982 vennero ripristinate la copertura ed  una buona parte del fianco destro; l'impianto ha mantenuto l'originario stile romanico ed è composto da bei cantoni in calcare, sui quali s'inseriscono blocchi di pietra vulcanica scura. La modesta aula è coperta a capriate lignee e conclusa da un'abside con monofora centrale. L'unico ingresso si apre sulla facciata ed è sormontato da una lunetta bicromatica sulla quale si erge il notevole campanile a vela, probabilmente aggiunto nel corso del XVIII secolo; sotto ciascuna delle cuspidi, frontale e posteriore, una piccolissima fessura a forma di croce. Altre decorazioni,  sono gli archetti pensili che abbelliscono la parte sommitale dell'intera fabbrica e sono degni di nota, il fiore ed il nodo salomonico che fregiano l'abside

Scheda con il contributo di Giovanni Deriu, esperto di storia medievale

Come si raggiunge 
Da Bonorva procedere lungo la Provinciale 43 in direzione Bono e percorsi poco più di 4 km, svoltare in direzione del borgo di Rebeccu e proseguire per 400 metri

Per saperne di più
sardegna cultura   -