SAN PIETRO APOSTOLO

E' conosciuta con la denominazione di San Pietro delle Immagini o di Santu Pedru de Su Rughifissu, ovvero del Crocifisso e sino ad un recente  passato veniva confusa con un'altra chiesa dedicata a San Pietro, oggi scomparsa, nota col titolo di Simbranos. Il primo motivo etimologico deriva dall'insolito bassorilievo inserito nella lunetta che sovrasta il portale d'ingresso e che rappresenta una figura centrale barbuta, con le braccia rivolte al Cielo e con ai fianchi due monaci, forse a rappresentare San Benedetto morente, sostenuto da due confratelli. Il personaggio centrale è stato inoltre interpretato come un abate assiso in preghiera, a testimonianza dell'esistenza di un monastero annesso alla chiesa, i cui resti sono ancora in loco ed in specie, due vasche per la pigiatura dell'uva. Invece, l'intitolazione al Crocifisso deriva dal mirabile e preziosissimo gruppo ligneo duecentesco, che raffigura la deposizione di Cristo dalla Croce, il quale si trovava al suo interno ed attualmente è custodito in parrocchia.
Il primo impianto venne realizzato intorno al 1050 ed ampliato tra il 1120 ed il 1225; la struttura che oggi possiamo ancora ammirare, è di una bellezza notevole, con la facciata aggraziata dall'alternanza dei filari di trachite scura e bianco calcare e decorata da alcune false logge, che si dispongono su tre ordini. L'interno, suggestivo nonostante la modestia dell'ambiente, è composto da unica aula coperta a capanna e dotata di transetto, i cui bracci sono voltati a botte. Anche qui si ripresenta l'alternanza cromatica, nella copertura delle volte e del catino absidale. L'altare in pietra si trova al centro del presbiterio, che è rialzato lievemente rispetto allo spazio riservato ai fedeli. L'acquasantiera è ricavata da un tronco d'albero pietrificato, a testimonianza di una remota foresta, i cui resti sparpagliati nel territorio sono ancora individuabili.

La festa
San Pietro viene celebrato insieme a San Paolo, il 29 giugno
L'evento più importante e previsto però la domenica dell'Ascensione, con la processione dalla parrocchia e la messa alla quale partecipano numerose confraternite dell'Anglona. Il giorno precedente si svolge la "Festa degli Ammalati", con la celebrazione eucaristica pomeridiana, seguita da un rinfresco

Come si raggiunge
3 km da Bulzi, al km 2 della Statale 134, in direzione Perfugas. il viaggiatore che percorre quel tragitto, rimane sicuramente colpito dalla grazia del monumento, in particolare poco prima del tramonto

Per saperne di più
villaggi scomparsi (flumine)   -   mondi medievali   -   sardegna cultura   -   due passi nel mistero   -   anglona online   -


VIDEO