SANT'ANTIOCO MARTIRE

NOTA: la chiesa si trova in territorio di San Vito e appartiene alla comunità di Muravera

Nelle Respuestas del 1777/78, l'allora parroco di Muravera, segnalava "la iglesia rural de Santo Antiogo", distante mezz'ora dal paese, in buone condizioni e non governata da un eremitano, come erano solite essere in passato, le chiese ubicate nell'agro. Questa è la prima attestazione dell'edificio, che presumibilmente era più vetusto di quell'epoca, considerata l'antica devozione in tutta la Sardegna, per il Santo  sulcitano.
La chiesa si trova in territorio di San Vito ma da sempre è sotto la giurisdizione ecclesiastica della parrocchia di Muravera, la cui amministrazione comunale l'ha salvata nel 2001 dal sicuro disfacimento, causato dal lungo abbandono in cui era stata costretta.
Dunque l'impianto, ricostruito quasi totalmente, ha una facciata a capanna nella quale si apre centralmente un ingresso ad arco ed ai suoi lati due accessi minori, rettangolari; alla sommità della copertura, è inserito il campanile a vela a luce arcuata, sormontato da una modesta crocetta in metallo. Il lato destro è sostenuto da due contrafforti, corrispondenti ad altrettanti archi interni che separano l'unica aula, alla quale nella parete di fondo, è addossato un locale di servizio. 
 
La festa
La seconda domenica dopo Pasqua
 
Come si raggiunge
Appartiene alla parrocchia di Muravera ma si trova in territorio di San Vito, paese dal quale dista circa 2 km. Da Muravera, imboccare la strada per San Vito ed inserirsi sul primo stradello alla sinistra e procedere per 150 metri, sino ad una svolta a 90° sulla destra; proseguire per 600 metri passando sotto il cavalcavia della nuova statale 125 e salendo sino a raggiungere la chiesetta