NOSTRA SIGNORA DELLA PIETA'

Conosciuta anche come L'Addolorata, è l'unica chiesa campestre di Oliena a mostrare nel prospetto un evidente richiamo alla tradizione colta, per la presenza di un coronamento a doppia inflessione con volute terminali, che al centro ha un campanile a vela con timpano. Le proporzioni non perfettamente dominate rivelano la sostanziale incapacità di elaborare motivi decorativi seicenteschi.
Anche l'interno si presenta differente rispetto alla maggioranza delle chiese del centro del paese: ha infatti due campate voltate a vela, separate da archi di rinforzo a sesto acuto ed un presbiterio nel quale si erge un altare a "navicella" staccato dalla parete; le finestre laterali sono grossi lunettoni, mentre non mancano alcuni elementi d'arredo, come i bancali in muratura lungo le pareti. I due loggiati offrono riparo ed accoglienza e comunicano con gli ingressi secondari.
Ha subito un riattamento nel 1940 e l'impianto originario risalirebbe tra la fine del Seicento e gli inizi del Settecento e dunque non esisteva ai tempi della villa medievale di Golcone, alla quale facevano capo le vicine chiese di Santa Lucia (oggi ridotta a rudere) e San Giovanni. Ciò è assicurato anche dall'inventario quattrocentesco dei beni della Diocesi di Galtellì, che non ne rilascia menzione.

Scheda tratta dal sito del Comune di Oliena

La festa
in settembre

Come si raggiunge
Si trova all'interno del parco di "Su Cologone", conosciuto per la rinomata fonte, a poco più di 7 km da Oliena, facilmente raggiungibile dalla strada provinciale n. 46, con segnalazione al km 5.VIII. Poche centinaia di metri prima di raggiungerla, si trovano le chiese di San Giovanni e di Santa Lucia