NOSTRA SIGNORA DEL BUON CAMMINO

L'antica chiesa fu quasi certamente la parrocchiale del villaggio di Melataras, nella Curatoria di Taras del Giudicato di Gallura, borgo estintosi prima del 1380. L'attuale edificio è stato ricostruito sul preesistente impianto medievale, ricordato nel 1339 come "vocata Sancta Maria", che l'Opera della primaziale di Pisa possedeva "in villa de Mela Tarasi", insieme ad un'altra dedicata a San Pietro, oggi scomparsa, ed a quella di San Lussorio che tutt'ora si trova in territorio di Luogosanto.
L'antico edificio venne edificato sulle rovine di un tempio romano dedicato a qualche divinità protettrice dei viandanti, perchè nel sito si trovava la diramazione, le cui strade conducevano ad Olbia ed a Gemellae, l'odierna Tempio Pausania. Da qui l'intolazione alla Vergine del Buon Cammino.
Ricostruita nei primi anni del '900, fu interessata tra il 1950 ed il 1951 da importanti interventi di restauro e rifacimento, durante i quali venne realizzata la cupola centrale, rivestita in rame. Il fabbricato ha pianta a croce ed ai due lati esterni si aprono altrettanti brevi porticati; la facciata è a capanna ed al culmine è impostato il campanile a vela. Gli ambienti interni sono voltati a botte ed il presbiterio semicircolare, contiene un semplice altare in granito. Delle dieci statue, collocate su mensole o all'interno di niccchie, due sono dedicate alla Vergine, di cui una in alabastro. 
Nell'area circostante, affiorano alcuni ruderi murari che sono il perduto ricordo di un antico monastero edificato sulle rovine del un sito romano

La festa
Il 13 giugno o la domenica successiva, viene celebrato Sant'Antonio da Padova. La sera del vespro è offerta la cena a base di trippa, mentre il giorno solenne, dopo la messa delle 12, vengono benedetti il pane, la carne in brodo ed il vino che saranno offerti dal comitato come pietanze del pranzo comunitario. Durante il rito di benedizione, al Santo è rivolta un'invocazione affinchè protegga i bambini.
In onore della Madonna, è dedicato il mese mariano, con la novena e la fiaccolata del 31 maggio.

Come si raggiunge
A meno di 3 km da Santa Teresa di Gallura. Il tragitto più breve è segnalato al km 14.VI della Statale 133bis, in direzione Palau

Per saperne di più
santuari cristiani   -