NOSTRA SIGNORA DELLA NEVE

Questo piccolo gioiello dalle spiccate fattezze medievali, era un tempo dedicato a San Nicola, parrocchiale della villa di Segolay. L’abitato fu definitivamente abbandonato agli inizi del Settecento, colpito dalla terribile pestilenza del 1681 e con esso finì in decadenza sino a scomparire, l’altro luogo di culto, dedicato alla Vergine ad Nives, la cui statua fu traslata all’interno di San Nicola, che continuò ad essere accudita
Quando il curato di Senorbì compilava le Respuestas, la chiesetta, che nel frattempo era passata sotto il suo governo, non godeva di alcuna dote e distava “un tiro di pietra” dal paese. Nell’Ottocento vi venivano sepolti i defunti e nel 1910 assolse la funzione di lazzaretto, per affrontare un’ondata di colera. Cambiò intitolazione in periodo imprecisato ed oggi è comunemente nota come Santa Mariedda di Segolai
L’impianto ha subito l’ampliamento della facciata, che mostra forti somiglianze col primitivo tempio di Santa Vitalia a Serrenti, forse realizzato nello stesso periodo e dalle medesime maestranze, che operavano tra la fine del XIII e gli inizi del momento successivo. È un edificio tardoromanico con elementi che si rivolgono al gotico, quali la teoria di archetti nel prospetto frontale e l’abside quadrato con copertura a crociera, al centro della quale si trova la gemma in bassorilievo raffigurante il primo titolare. Due sono gli ingressi e sopra quello principale si distingue uno sproporzionato campanile a vela, con minutissima campanella. Tra gli arredi sono da segnalare il settecentesco tabernacolo ligneo el’acquasantiera in arenaria, con incisa la data del 1618 ed aggraziata da decorazioni floreali e da uno stemma a forma di scudo. Il soffitto dell’aula è incannucciato, tripartito da due arcate


TROVI LA SCHEDA COMPLETA NELLA GUIDA ALLE CHIESE CAMPESTRI MEDIOEVALI DELLA SARDEGNA, VOLUME I - ordinala qui 


La festa
il 5 agosto

Come si raggiunge
Ad est dell'abitato, oltre la tratta ferroviaria - vedi la chiesa nella mappa

Per saperne di più
villaggi scomparsi (segolay)  -   trexenta storica   -   senorbì oggi  -   santuari cristiani   -